Blog Notizie

22 febbraio - SAVONA - "Dal mio punto di Svista" di Marco Galli al Caffè letterario Liber di Vico Spinola 8

Venerdì 22 febbraio 2019 alle 20 al Caffè letterario Liber di Vico Spinola 8, a Savona

presentazione del volume

DAL MIO PUNTO DI SVISTA

di Marco Galli 

Dal mio punto di svista Copertina web

Saranno presenti: 

Maximilian Rio, produttore discografico

Simonetta Bottinelli, docente di lettere e poetessa 

Davide Giribaldi, amministratore delegato di Ikran Service 

Massimo Tammaro, ex comandante e pilota Frecce Tricolore 

 

Per eventuale apericena è consigliata la prenotazione ai numeri 019-8892015 o 339-4656895.


Una storia autobiografica che si sviluppa attraverso uno degli album più importanti della discografia italiana, ossia Burattino senza fili di Edoardo Bennato. Per sentire l'aria del MARE di Savona attraverso un MARE di parole semplici ed appassionate che, attraverso il racconto di episodi e aneddoti legati alle canzoni di Edoardo Bennato, non a caso pure lui nato in una città di mare e i Pooh passando per Fabrizio De Andrè, raccontano 30 anni della storia di tutti noi.

E non c'è niente da fare. Se per caso un giorno vi capitasse di nascere a Savona riuscireste a capire il perché di tante cose che in fondo muovono il mondo. Sì, avete capito bene: "Tutto il mondo è Savona". È solo una questione di mare, nulla di più. Perché è dal mare che tutto nasce. Il mare sparge piccolissime particelle acquee che penetrano nella pelle delle persone e di conse­guenza ne determinano il movimento cerebrale. Queste particelle si propagano attraverso correnti d'aria che, nel caso di Savona, arrivano una dal mare stesso e l'altra dai monti e formano, quindi, un vortice di aria fredda e calda continua sulla città.

E quindi, tanto per dirne una, non sai mai come vestirti; oggi sembra Miami e domani Oslo. Quindi capirete il perché degli sbalzi continui di umore dei savonesi.

17 febbraio - “San Valentino al Passo del Bacio insieme alla poesia”:sul Monte di Portofino con "Sotta ûn çê ch’o sa de sâ"

Domenica 17 febbraio: SAN VALENTINO sul Monte di Portofino: 

San Valentino al Passo del Bacio insieme alla poesia 

Sotto un ce Copertina web

In occasione della festa degli innamorati, il Parco di Portofino organizza per domenica 17 febbraio una passeggiata nel suggestivo scenario del Monte, lungo il sentiero che arriva al Passo del Bacio passando da San Rocco e Camogli.

Il Passo del Bacio, che va percorso con attenzione, è caratterizzato da uno strapiombo affacciato sul mare che regala emozioni per la sua selvaggia bellezza. I punti più difficili sono attrezzati con catene per garantire la sicurezza dei partecipanti.

Bacio sul Monte

Il nome del Passo del Bacio deriva da una leggenda popolare: si narra che due innamorati, pur di non separarsi come avrebbero voluto i parenti, presero la decisione di morire baciandosi un’ultima volta prima di lanciarsi insieme nel vuoto dallo strapiombo.

All’escursione parteciperà anche Benedetto Mortola che leggerà alcune poesie in lingua genovese tratte dal suo ultimo volume “Sotta ûn çê ch’o sa de sâ” edito dalla Erga Edizioni.

L’appuntamento è alle ore 09.00 davanti la Chiesa di San Rocco di Camogli
Fine dell’escursione alle 13.00 circa a San Fruttuoso
Itinerario: San Rocco – Batteria – Passo del Bacio – San Fruttuoso.
Difficoltà: escursione impegnativa
Attrezzatura obbligatoria: scarpe da trekking.
Prenotazione obbligatoria entro  le 12.00 del giorno precedente al 3480182556 oppure al 3480182557
Costo: escursione GRATUITA (garantita con un minimo di 5 partecipanti. Numero max iscritti: 15)

 

 

15 febbraio - Alle 18 "NON SI VIVE SOLO UNA VOLTA", di Fernanda Ferrari alla Passeggiata librocaffè di Genova

Venerdì 15 febbraio, alle 18 a la passeggiata librocaffè di Genova, in piazza Santa Croce, presentazione di 

NON SI VIVE SOLO UNA VOLTA

Donne settantenni si raccontano

di Fernanda Ferrari

Non si vive solo una volta Copertina web

IL LIBRO. "Attorno a mia madre si era formato un nucleo di persone che ironicamente avevo denominato “non si vive solo una volta”, così sono le protagoniste del romanzo, uguali e diverse nel corso della loro vita. L’autenticità è valore resiliente di queste donne, consistente nella spontaneità dei gesti quotidiani e nel non avere timore a mostrare in che modo hanno affrontato le difficoltà. Sembravano darsi appuntamento in qualunque luogo della città, tra giardinetti, mercati e viaggi in treno, per rimanere lunghe ore piacevolmente in compagnia".

L’AUTRICE. Fernanda Ferrari è nata a Genova nel 1955. I suoi genitori sono emiliani. Vive a Genova. Ha conseguito studi di medicina e chirurgia e successivamente si è laureata in lettere, storia moderna e contemporanea. Ha proseguito con ricerche storiografiche letterarie collaborando anche con l’Archivio di Scrittura Popolare dell’Università di Genova con uno studio sulla mentalità religiosa nel Novecento nel mondo contadino. Questo è il suo primo romanzo.

 

la passeggiata librocaffè, piazza di Santa Croce, 21r, 16128 Genova - 010 2543644

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  - www.plogp.eu - www.facebook.com/lapasseggiatalibrocaffe - www.instagram.com/la_passeggiata_librocaffe/?hl=it - www.youtube.com/channel/UCoPivqOaFqyjfND14j2Q0Gg

10 febbraio - “La poesia corre sui tubi”:e pranzo all'Agririfugio Molini sul Monte di Portofino con "Sotta ûn çê ch’o sa de sâ"

Domenica 10 febbraio sul Monte di Portofino con 

La poesia corre sui tubi + pranzo all'Agririfugio Molini

Sotto un ce Copertina web

Nel cuore del Parco Naturale di Portofino, percorriamo insieme l’incredibile sentiero che si snoda lungo il tracciato dell’antico acquedotto che forniva l’acqua alla cittadina di Camogli.

A rendere ancora più suggestiva l’escursione saranno le poesie di Benedetto Mortola autore di "Sotta ûn çê ch’o sa de sâ", (ERGA Edizioni). 

La partecipazione è riservata ad escursionisti esperti, per la presenza di tratti esposti e strette gallerie prive di illuminazione artificiale.

Il sentiero è accessibile solo se  accompagnati dalle guide del Parco di Portofino ed ha un tracciato altamente spettacolare e suggestivo tra tunnel, scalette e passaggi a strapiombo.
Agririfugio MoliniAl termine dell'escursione pranzo con prodotti tipici presso l'Agririfugio Molini.

L’appuntamento è alle ore 09.00 davanti la Chiesa di San Rocco di Camogli
Fine dell’escursione alle 13.00 circa presso l'Agririfugio Molini
Itinerario: San Rocco - Tubi - Caselle - Agririfugio Molini
Difficoltà: escursione impegnativa
Attrezzatura obbligatoria: scarpe da trekking e torcia elettrica.
Prenotazione obbligatoria entro  le 12.00 del giorno precedente al 348-0182556 oppure al 348-0182557
Costo: 35 euro a persona comprensivo di servizio guida e pranzo (l'escursione è garantita con un minimo di 9 partecipanti.
Numero max iscritti: 18)

 

 

 

8 febbraio - "Mille e più farfalle" di Deborah Riccelli alla Biblioteca Ferro dell'UDI a Genova

L'8 febbraio alle 17 Deborah Riccelli è all'Archivio Biblioteca Margherita Ferro dell'UDI in via Cairoli 14/6 a Genova

per presentare  

Mille e più farfalle

assieme a Antonella Giavino ed il Gruppo Biblioteca

Mille e più farfalle a Genova 8 febbraio 2019

 

3 febbraio - “La poesia corre sui tubi”: sul Monte di Portofino con "Sotta ûn çê ch’o sa de sâ"

Domenica 3 febbraio dalle 9 alle 13 escursione sul Monte di Portofino in compagnia di Benedetto Mortola

Sotto un ce Copertina web

La poesia corre sui tubi


Un’occasione insolita per ripercorrere l’antico tracciato dell’acquedotto (fine ‘800) che riforniva d’acqua la cittadina di Camogli. insieme alla guida che descriverà gli aspetti storico-naturalistici degli ambienti attraversati, ci sarà Benedetto Mortola che leggerà alcune poesie in lingua genovese tratte dal suo ultimo volume "Sotta ûn çê ch’o sa de sâ", (ERGA Edizioni). 

La partecipazione è riservata ad escursionisti esperti, per la presenza di tratti esposti e strette gallerie prive di illuminazione artificiale.
Il sentiero è accessibile solo se  accompagnati dalle guide del Parco di Portofino ed ha un tracciato altamente spettacolare e suggestivo tra tunnel, scalette e passaggi a strapiombo.

 

Escursionisti

Faremo anche una piccola deviazione per salire al Monte Bricco, uno dei più bei punti panoramici del Parco di Portofino. Lo sperone che si erge alto sul mare offre una vista spettacolare sull'intero Golfo Paradiso. Qui visiteremo inoltre una postazione d'avvistamento risalente alla Seconda Guerra Mondiale, anche questa struttura è visitabile esclusivamente tramite visita guidata.

L’appuntamento è alle ore 09.00 davanti la Chiesa di San Rocco di Camogli.
 Fine dell’escursione alle 13.00 circa in località Caselle (sopra Agririfugio Molini)

Itinerario: San Rocco - Tubi e Bricco - Caselle
Difficoltà: escursione impegnativa
Attrezzatura obbligatoria: scarpe da trekking e torcia elettrica.
Prenotazione obbligatoria entro  le 12.00 del giorno precedente al 348-0182556 oppure al 348-0182557 
Costo: 10 euro a persona (l'escursione è garantita con un minimo di 9 partecipanti. Numero max iscritti: 18

18 gennaio - La Guida "Viaggio in Val Polcevera" alla Biblioteca di Serra Riccò

Venerdì 18 gennaio alle 17,30 nella Biblioteca di Serra Riccò presentazione della guida

 “VIAGGIO IN VAL POLCEVERA

Testi di Fabio Mazzari – fotografie di Stefano Spadacini

Per la prima volta la nostra vallata diventa protagonista di una guida turistica. Un libro che ci farà (ri)scoprire la storia, la cultura e soprattutto la bellezza del nostro territorio

18 gennaio VIAGGIO IN VAL POLCEVERA a Serra Riccò

 

Una vallata alle spalle di Genova, con tante particolarità e peculiarità, magari poco conosciute, ma il territorio che si estende tra Ceranesi, Campomorone, Mignanego, Sant’Olcese e Serra Riccò è uno dei più ricchi di storia ed interesse.

Da luoghi famosi come Villa Serra ed il Santuario di Nostra Signora della Guardia ad alcuni totalmente sconosciuti anche a chi vive sul territorio, come il Paxo di Torbi, senza dimenticare lo spettacolo della natura e la cultura, con la rete museale di Campomorone, davvero unica per un paese di questa dimensione, fino alle eccellenze della gastronomia e dell’enologia.

Per raccontare tutto questo è nata l’idea di “Viaggio in Val Polcevera”, alla scoperta di una vallata a pochi chilometri dalla città che, per troppo tempo, è stata completamente “dimenticata” dal turismo ma che ha enormi potenzialità.

 

17 gennaio - Il Cuore di De Coubertin alla Feltrinelli di Genova

Giovedì 17 gennaio 2019 alle 18 alla Libreria la Feltrinelli di via Ceccardi 16 a Genova
Marco Fantasia, Giornalista Rai Sport, presenta

Il cuore di De Coubertin
Come Genova realizzò le Vere Olimpiadi

di Simone FARELLO

 

 

17 gennaio 2019 Simone Farello alla Feltrinelli

 

Che cosa sono le “Vere Olimpiadi”? E come nacque l’idea che servì a rilanciare Genova? Una (falsa) cronaca che riporta la (vera) storia delle Olimpiadi e dei suoi sport, alternando il romanzo a schede sul rapporto tra sport, politica e società dal 1896 ai giorni nostri.

“Dopo il disastro del Ponte Morandi, crollato il 14 agosto 2018 a Genova, si cerca una rinascita. Sandro, (il consigliere comunale protagonista di “Ogni maledetto martedì”, dello stesso autore, Erga ed), ora Assessore allo Sport, propone di organizzare le “Vere Olimpiadi”: il Sindaco accoglie l’idea, che da follia diventa irresistibile epopea. Che fine ha fatto il barone De Coubertin, inventore delle Olimpiadi moderne? Dov'è il suo cuore? Perché alle Olimpiadi si tira ancora di scherma e non si gioca piuttosto ai videogame? Chi ha inventato la staffetta olimpica e chi decide chi può partecipare ai giochi? Ma soprattutto: che rapporto c’è tra lo sport, la politica e la nostra vita quotidiana?”

Un’opera unica: narrativa, reportage e saggio che racconta la vicenda dell’organizzazione delle “Vere Olimpiadi” nella Genova dei giorni nostri, e delinea per la prima volta in un romanzo la storia delle Olimpiadi e dei suoi Sport.
Le vicende dei personaggi si intrecciano con un collage di imprese sportive note e meno note e a schede sulla storia vera del rapporto tra Olimpiadi e società dal 1896 ai giorni nostri, Il cuore di De Coubertin ci parla di cosa sia stato lo sport nel ’900 e di cosa è diventato nel nuovo millennio: da regno del fair play a metafora di un mondo che non sa più battere i propri avversari ma solo sconfiggere i propri nemici.

 

Questo romanzo di fanta-politica-sport contiene:
    -          approfondimenti su più di 30 sport, di cui uno del tutto nuovo;
    -          approfondimenti/aneddoti su più di 20 edizioni dei Giochi Olimpici;
    -          le schede di più di 100 atleti e squadre, veri/verosimili, protagonisti;
    -          più di dieci gare a cui assistere attraverso le “Vere Olimpiadi”.
 



Simone Farello è nato e vive a Genova. Lavoratore nel settore delle telecomunicazioni, si è dedicato per nove anni ai 400 e agli 800 metri piani, abbandonando le piste di atletica leggera con una presenza in nazionale giovanile. Eletto tre volte in Consiglio Comunale a Genova, ha trascorso in Aula Rossa i 15 anni – di cui 3 da assessore – che hanno ispirato il suo primo romanzo Ogni maledetto martedì. Grande appassionato di libri, cura un blog di recensioni e collabora alla rivista del Dopolavoro Ferroviario di Genova “Superba” con una rubrica dedicata alla narrativa. Nell’estate del 2018, ha commentato per Alessandria News e Il Novese i Campionati Mondiali di Calcio. 

22-27 gennaio - "Mille e più farfalle" di Deborah Riccelli IN TOUR in PUGLIA

Settimana ricca di appuntamenti per Deborah Riccelli ed il suo

Mille e più farfalle

 in tour in Puglia:

22-24-26 gennaio Bari, 25 gennaio Bitonto, 27 gennaio Sannicandro.

Qui di seguito la locandina col programma completo

Deborah in tour

 

 

6 gennaio alle 17 al Teatro Garage di Genova C'ERA UNA VOLTA LA BEFANA di Fiorella Colombo

Genova: il 6 gennaio alle 17 al Teatro Garage

C'ERA UNA VOLTA LA BEFANA

di Fiorella Colombo

con il patrocinio oneroso della BassaValbisagno

Cera una volta la Befana Copertina web

Spettacolo di teatro animazione per famiglie, a seguire presentazione del libro di nuovissima pubblicazione "Cera una volta la Befana"+ CD musicale di Fiorella Colombo musiche di Giuseppe Pellegrini, Erga Edizioni.

La vera storia della Befana, magica e poetica, tra tradizione e folclore. È la mattina del 6 gennaio e Stella e la sua strana nonnina stanno per festeggiare l'Epifania ma... la calza di Stella è vuota! La Befana si sarà dimenticata di lei? Oppure Stella ha fatto troppo la birichina? Stella chiede consiglio alla sua nonnina che, seduta davanti al camino, le racconta una storia magica… come quella notte quando la Befana… I bambini saranno chiamati sulla scena per andare alla ricerca della vera Befana!

Il libro omonimo nasce dall'esperienza di teatro animazione con in bambini con i canti originali creati da Fiorella Colombo e Giuseppe Pellegrini e la storia narrata: 

Là in mezzo al bosco vive una strana vecchina, un po’ strega e un po’ fata: la Befana. Abita in una casetta piccola e decrepita, che spazza dalla mattina alla sera. In una fredda sera di gennaio i tre Re Magi bussano alla sua porta e la coinvolgono in una grande avventura che la porterà a scoprire il tesoro più prezioso del mondo. Una storia magica e poetica, legata alla tradizione e al folclore, con un’originale interpretazione che porta ad una nuova prospettiva: quella di Artban, il quarto Re.

Il racconto è accompagnato dai canti originali, composti per l’occasione, che si alternano alla fiaba, per poter essere ascoltati e cantati durante la lettura della storia. Il CD comprende le basi musicali dei brani.

Il nostro sito usa i cookies per migliorare e ottimizzare la navigazione e consentire l'uso degli strumenti di acquisto. Non usiamo altri tipi di cookies. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.